la voce della memoria

UN DOCUMENTARIO DI GIUSEPPE MAZZOLA

la voce della memoria     /    photo archive

La Shoah ha segnato la pagina più crudele della Storia e, a distanza di 77 anni dalla liberazione del Campo di Sterminio Nazista di Auschwitz, l’epoca della Cultura dell’Odio non è ancora stata sconfitta. Razzismo, bullismo, omofobia, violenza di genere, crimini perpetrati nel nome della religione, violazione dei diritti umani e civili, appartengono a un linguaggio multi-generazionale, ormai di uso comune, dilagante in ogni contesto geografico, culturale e politico, e le cui radici sono sempre più difficili da sradicare.

 

La Voce Della Memoria  è un documentario che nasce da questa consapevolezza di emergenza e dal bisogno di mantenere alta l’attenzione sull’importanza dell’ascolto e del confronto, per consentire di riflettere sugli strumenti da adottare per affrontare e sconfiggere tale cultura fondata sulla discriminazione e sull'indifferenza.

­Indagando a fondo la Shoah, la sua Storia, le cause e le conseguenze, i nomi, i volti e le esperienze, esso non tenta di fornire ulteriori risposte che non siano già state ampiamente soddisfatte da storici e studiosi del settore, ma esorta il fruitore, attraverso l’eredità che la Memoria concede, a porre e a porsi domande.

 

La Voce Della Memoria si avvale delle preziose testimonianze di: Vittorio Polacco ed Emanuele Di Porto, sopravvissuti al Rastrellamento del Ghetto nel Quartiere Ebraico di Roma; di Eva Geiringer Schloss, sopravvissuta ai Campi di Sterminio di Birkenau e Auschwitz, sorellastra di Anne Frank e co-fondatrice (insieme a Otto Frank, padre di Anne) dell’Associazione britannica “Anne Frank Trust". Approfondiscono e indagano il significato e il valore della Memoria, con sensibilità e onestà intellettuale: Amedeo Osti Guerrazzi, Storico e Ricercatore presso la Fondazione del Museo della Shoah di Roma; Lisa Shames, Responsabile dell’Istruzione presso il Jewish Museum di Londra; Federica Pannocchia, fondatrice e direttrice dell’Associazione “Un Ponte Per Anne Frank”, oltre che scrittrice; Gillian Walnes Perry, co-fondatrice dell’Associazione “Anne Frank Trust", scrittrice di numerosi libri su Anne Frank e oratrice impegnata in eventi, congressi e conferenze con le più alte cariche a livello mondiale.

 

La partecipazione di studenti e docenti, veri guardiani della Storia e della Memoria, apre una finestra sulla necessità di dialogo, apprendimento, istruzione e confronto come lotta quotidiana contro l’Indifferenza, come percorso di conoscenza per riscattare, attraverso un lavoro incessante di istruzione, divulgazione e sensibilizzazione, milioni di vite spezzate dalla brutalità della Cultura dell’Odio e, di conseguenza, riflettere e discutere su come costruire una Cultura Anti-Odio.

 

Il Documentario è stato filmato fra Italia, Polonia e Regno Unito, tra il  mese di Luglio 2021 e il mese di Marzo 2022 e porta a compimento un reportage educativo, Auschwitz Dopo Auschwitz, realizzato dal 2017 al 2021 fra Italia, Polonia, Repubblica Ceca e Germania.

A guidare l’iniziativa di questo progetto della Memoria, tramite un percorso di conoscenza e comprensione condivisa, ci sarà l’autore del documentario, Giuseppe Mazzola, fotografo e documentarista, appassionato cultore e conoscitore di questo particolare periodo storico. Sarà insieme a lui, grazie alla sua sensibilità ed esperienza, che verranno approfondite le corrispondenze più emozionanti e significative che costituiranno il momento di fruizione e condivisione del Documentario  e del suo approfondimento.

Giuseppe Mazzola dedicherà uno spazio di approfondimento al tema della Memoria della Shoah, al fenomeno della Cultura dell’Odio e al ruolo dell’Istruzione nella tutela della Memoria e della sensibilizzazione delle nuove generazioni, dando conto delle tante iniziative in Italia e all’estero.

 

il seminario

La Voce Della Memoria, non è soltanto un documentario.

Dalla sua realizzazione nasce l'esigenza di un progetto più ampio che permetta di approfondire le tematiche dell'antisemitismo (e del razzismo in generale) e della Cultura dell'Odio sempre più dilagante fra le nuove generazioni; per tale motivo è di riguardo il continuo richiamo ai giovani, eredi della Memoria, per esortarli nella riflessione di tale cultura e nella ricerca degli strumenti necessari per contrastarla e sconfiggerla. Lo fa attraverso la conoscenza dei fatti, l'istruzione e l'immedesimazione.

Il seminario si avvale di una fase preliminare, nella quale Giuseppe Mazzola, autore del progetto documentaristico, fornirà materiale fotografico, di propria appartenenza, realizzate nei Campi di Sterminio nazista e nei luoghi della Memoria come strumento di approfondimento e preparazione al tema della Memoria della Shoah.

Tale fase costituisce una tappa necessaria per l’acquisizione di strumenti di comprensione del tema e di preparazione alla visione del Documentario (è fondamentale, nel caso di studenti e studentesse, che il percorso didattico sia intrapreso e approfondito con i docenti coinvolti nell’attività; tuttavia sarà possibile un confronto diretto con l’autore qualora fosse richiesta la sua attenzione per delucidazioni in merito al materiale fornito).

 

Da tale fase preliminare seguirà la realizzazione di un elaborato scritto nel quale il soggetto, dopo aver approfondito il tema e scelto una foto, potrà esprima un’opinione, un pensiero, uno stato d’animo, dettato dallo studio e dall'immedesimazione suggerita dalla fotografia scelta.

Tutto il materiale verrà raccolto e visionato dai docenti responsabili e da Giuseppe Mazzola e andrà a costituire il contenuto di una Memoria contemporanea, raccolta in un libro digitale che sarà curato e distribuito dall'autore a tutti i partecipanti (in formato ebook/pdf).

 

La Voce Della Memoria – Il Documentario costituisce il cuore del seminario e l'ultima fase del suo percorso.

La proiezione del film, della durata di 123 minuti circa e diviso in due parti, si sviluppa in un incontro tra autore, partecipanti e docenti, nel quale oltre alla visione del documentario, seguirà un dibattito per esporre opinioni e idee, per affrontare il fenomeno della Cultura dell'Odio e ogni forma di razzismo a essa connessa.

Il seminario si rivolge ad associazioni, enti pubbliche e private, convegni, congressi, attività didattiche e propedeutiche, docenti, studenti e studentesse delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutto il territorio nazionale e internazionale, gruppi di studiosi e appassionati del tema storico e culturale.

Costi del Seminario

La partecipazione al Seminario richiede il versamento di una quota per ogni singolo partecipante, per un numero minimo di 50 persone; spese extra sono a carico dell’Ente preposto a ospitare il progetto.

Per maggiori informazioni sul progetto e sui costi di adesione al Seminario e proiezione del Documentario, ricevere il Press Kit informativo in formato pdf, richiedere l'organizzazione di un convegno,  si prega di contattare l'autore attraverso la funzione CONTACT.

 

© 2022 Giuseppe Mazzola All Rights Reserved.

la voce della memoria   /   official trailer

La Voce Della Memoria - Poster A (Italian).jpg

il documentario

CONTACT

Il modulo è stato inviato!

Mazzola Portrait no frame.png
  • Instagram
  • Facebook
  • YouTube

Giuseppe Mazzola