Vibrazioni dall'alto: Michael Jackson

Non solo il reportage storico di carattere educativo e di sensibilizzazione.


Nel mio lavoro ho avuto (e ho tutt'ora) l'onore di interagire con artisti straordinari, nel momento in cui il loro corpo diveniva medium di una sensibilità emotiva e creativa unica e irripetibile.


La performance, la comunione con il visibile prima e con il pubblico successivamente, è questo che avviene sul palco quando l'artista, disturbato esclusivamente dalle proprie energie, vibrazioni dall'alto, incanala, crea, comunica, condivide.


Michael Jackson, per esempio, è tra quelli che più di chiunque altro, su un palco, abbia sprigionato energie di una potenza tale da far vibrare la terra (e i cuori di milioni di persone) per un tempo che non sembra chiedere pause. Di quelle (sue) scosse ho fotografato alcune onde... e ancora tremo.



In Photo: Michael Jackson performing "I'll Be There" at the "30th Anniversary Celebration: The Solo Years". Madison Square Garden, New York City (NY), U.S. / September 7, 2001.

27 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti